entra nel freddo corridoio dell'impero dei nervi

Scritta: 23 Marzo 2005

    23/02/2005   Entra nel freddo corridoio dell’impero dei nervi! Sono stato in salamoia a immaginare tutto Ma a volte vedo il busto che si erge dalla mia infanzia Con dietro uno squadrone di luci a cavallo Su una pianura di caratteri appuntiti dall’illusione Con dietro una truppa di gentilezze imprendibili   Lugano bruno


da giovani si legge tutto

Scritta: 29 Marzo 2014

29/03/2014 08.05   Da giovani si legge tutto anche se si capisce poco tutto Ma quell’entusiamo vale piu di ogni comprensione di qualcosa E la fa comprendere per altri versi che poi diventeranno comprensione poi Io dopo poche pagine di filosofia ero gia troppo pieno di filosofia nascente Così vivo di salti che dovevo andare subito a giocare la mia…


le tue lacrime madre espugnarono la mia sostanza

Scritta: 23 Ottobre 1998

          23/10/98                                                                         Le tue lacrime, madre, espugnarono la mia sostanza, i tuoi perdoni erano luce, tra le presunzioni della luce. Il mio sole introverso scalava domande imbrogliate, le ghiandole dell’intelligenza sudavano di colpa, .   Il mio corpo naviga nella tua estensione. Ho raggiunto il respiro del bimbo, dopo i sussulti degli…


la notte ha inizio quando il silenzio ha finito di leccarsi le ferite

Scritta: 22 Settembre 2004

  22/09/04           E schieri il tuo palazzo intorno a me con le colline e provochi i tuoi castelli a rotolarsi per terra. La notte inizia quando il silenzio ha finito di leccarsi le ferite così compatto che senti il suo fervore  E improvvisamente capisci che stai pensando chiaramente e pezzi di cristallo sono figli della notte Ormai seguo solo…


così è ricostruire i bagliori del raggio l'aspirazione remota

Scritta: 23 Agosto 2004

  23/08/2004   Così è ricostruire i bagliori del raggio, l’aspirazione remota, Ricreare ogni giorno i rami dell’albero e il mattino. La luce invecchia nelle chiarezze abbaglianti, Scopre le incandescenze sconosciute Che fuoriescono dai gradi della fede. Il riposo vivo ricostruisce acque e visi, E vita intorno, E le gentilezze di superfici e profondità. Mette insieme le parole migliori, Nel…


birthdays

Scritta: 20 Febbraio 2014

20/02/2014 09.40   Una mattina ancora di notte settantatre anni fa Mia madre si alzo dal suo letto di una casa di Viareggio Dove si trovava perché suo padre l’aveva sbattuta fuori casa Perchè era in attesa del figlio che ora stava andando a partorire Stava andando da sola a piedi nella notte all’ospedale di Viareggio Nella fretta perché io…


sono stato orgoglio decadente del peccato

Scritta: 25 Giugno 2006

25/6/06 L’estate depositava nei sensi i suoi arredi maturi Scalzava dal sonno le asfissie delle meditazioni tristeggianti Cuoceva i muscoli nel riposo per invadere i risvegli Le incandescenze passeggiatrici della giovinezza Sottomettevano le lussurie disastrose delle prime malinconie Ridava concentrazioni vergini per la riscossa degli innamoramenti Usava lo splendore generoso delle penombre per garantire consolazioni Portava al cristallo delle timidezze…


ho sognato le atmosfere ville lumiere

Scritta: 31 Gennaio 2014

  31/01/2014 06.02   Ho dormito con tutte le atmofere ville lumiere che risolvevano le loro proprietè nella mia mente Con tutte le loro fughe nell’io disperato che rientravano nell’io non disperato E risentivo la base delle quiete di piuma del primo manifestarsi dell’io Le piu irreali stupidità sognanti mi hanno dato la fiducia stratosferica per andare avanti quasi piu…


l'uno è un calice di luce nella notte

Scritta: 7 Ottobre 2004

  07/10/2004   Il destino della luce è il perdono, Lì la luce sta di casa. Ed io che già mi irritavo, per non trovare una destinazione più viva alla luce, come quando non trovavo una destinazione ai tramonti.   C’è gente qui che palleggia per se, un cimitero quando l’ora non è ancora pronta. L’uno è un calice di…


E il ritardo è solo un omaggio alla speranza

Scritta: 13 Gennaio 1998


 1 2 3 >  Last ›
Login




Effettua il login o registrati.